venerdì 18 dicembre 2015

La città e l’acqua - 2° Corso di aggiornamento per insegnanti - 22 gennaio-24 marzo 2016

I risultati molto soddisfacenti del 1° Corso organizzato l'anno scorso in collaborazione con la Sezione di Roma dell'Associazione Italia Nostra, ci hanno indotto a proporre nel 2016 il 2° Corso di aggiornamento per insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, che quest'anno sarà dedicato in particolare al tema "La città e l'acqua".
Il corso gratuito è destinato a 30 partecipanti iscritti all'Associazione Italia Nostra e si svolgerà il venerdì pomeriggio nell'Aula Lume dell'Archivio di Stato di Roma nella sede centrale di Corso del Rinascimento 40, secondo il programma scaricabile dalla nostra pagina:


lunedì 30 novembre 2015

Creatività e brevetti per far Crescere le idee. Sala Alessandrina 9-10 dicembre ore 9,00-13,00


Il Servizio educativo collabora da tre anni con l'Istituto Artistico Statale e quest'anno ha sottoscritto con l'Istituto una convenzione per la realizzazione di un progetto di alternanza scuola lavoro.

Nell'ambito di questo progetto nasce la collaborazione per la presentazione di un seminario dedicato alla storia del brevetto e del design e all'importanza della documentazione conservata negli archivi italiani pubblici e privati.

Scarica il materiale:

1861 - 1911 DESIGN ANTE LITTERAM NELL’ARCHIVIO DI STATO DI ROMA


Ingresso su prenotazione:
as-rm.didattica@beniculturali.it


Programma

Flavio De Carolis - Chairman
Marcello Mele - Organizzazione e Coordinamento

RELATORI

9 DICEMBRE 2015 ORE 9:00

  • Paolo Buonora - Archivio di Stato di Roma: Ingegno, autorialità: la presenza delle arti negli archivi
  • Monica Calzolari - Archivio di Stato di Roma: "Agli Uomini benemeriti che impiegano gli ingegni e l’industria". I brevetti delle invenzioni nello Stato Pontificio
  • Margherita Martelli - Archivio Centrale dello Stato: Inventiva, creatività, industria
  • Gabriella Sansonetti - Archivio Centrale dello Stato: Agenzia MAGA, magia della pubblicità
  • Virginia Properzi - Liceo Artistico “Caravaggio”: Iconografia della pubblicità
  • Maria Emanuela Marinelli - Soprintendenza archivistica del Lazio: Un percorso sul design nel Portale degli archivi di impresa

10 DICEMBRE 2015 ORE 9:00

  • Mauro Tosti Croce - Natalina Trivisano - Soprintendenza Archivistica del Lazio: Il Portale degli archivi della moda: la memoria a servizio del futuro
  • Stefano Cassio - Associazione per il disegno industriale: La frontiera mobile della proprietà intellettuale
  • Giordano Bruno - Istituto Superiore per le Industrie Artistiche: Start (up) Italia
  • Paolo Tamborrini - Coordinatore del corso di Studi in Design - Politecnico di Torino: Design e Innovazione: tra ricerca e didattica nell’ottica della sostenibilità
  • Andrea Vecera - Designer: Il mestiere del designer: Formazione e professione.
  • Guido Del Re - Avvocato | Paolo Anzuini - Architetto: Brevettiamoci
  • Giuseppe Spanto - Innovation in Sciences & Technologies: Tecnologia, Ambiente, Design

SCARICA I MATERIALI:

Abstract - Invito - Locandina

venerdì 13 novembre 2015

ARTICOLO 9 DELLA COSTITUZIONE

Il Servizio educativo partecipa al Progetto e Concorso nazionale Articolo 9 della Costituzione che quest'anno propone un percorso di riflessione e di ricerca, dal titolo Cittadini attivi per il paesaggio e l’ambiente, sui problemi della società attuale e della convivenza civile che riguardano il paesaggio, espressamente richiamato dal principio costituzionale come un bene da tutelare, e l’ambiente, che con il paesaggio si trova spesso in rapporto di interdipendenza.
Il lavoro che le scuole svolgeranno aderendo alle attività proposte dal nostro Servizio educativo sono direttamente utilizzabili all'interno del progetto.
In particolare sarà utile la partecipazione al percorso didattico La città e l'acquavedi l'Offerta formativa.
Si invitano perciò tutte le scuole che aderiranno alla proposta educativa del nostro Servizio a iscriversi al Progetto Concorso accedendo al seguente link

http://www.articolo9dellacostituzione.it/

martedì 10 novembre 2015

Ereditare la memoria: grande successo all'Istituto italiano di studi germanici


Grandissimo successo per "Ereditare la memoria", l'evento con cui abbiamo presentato un metodo innovativo di didattica della Storia, attraverso l'esperienza del tirocinio alternanza scuola/lavoro, per raccontare la Resistenza con linguaggi nuovi, oltre la ritualità.
Molto significativi e ricchi di prospettive nuove gli interventi della Prof. Roberta Ascarelli, presidente dell’Istituto Italiano di Studi Germanici, dell'On. Flavia Piccoli Nardelli, pres. della Commissione Cultura della Camera dei Deputati, dell' On. Valentina Grippo, pres. della Commissione Turismo, moda e rapporti istituzionali del Consiglio Comunale di Roma e del Dr. Paolo Buonora, direttore dell’Archivio di Stato di Roma e infine dell'On. Ernesto Preziosi, Camera dei Deputati, storico.
Bravissimi gli studenti dell'’Istituto secondario di I grado “Gaio Cecilio Secondo” (docente Tiziana Giustozzi),  del Liceo statale “Giulio Cesare” (docenti: Laura Correale e Paola Malorni), del Liceo statale “Vittorio Gassman” (docente Gabriella Schina) che hanno saputo restituire con forza ed emozione pagine significative della nostra storia.












giovedì 29 ottobre 2015

EREDITARE LA MEMORIA: LE SCUOLE RACCONTANO LE DEPORTAZIONI DI ROMA






Un Ponte di carta tra emancipazione e liberazione (1848 -1948)









venerdì 23 ottobre 2015

MUSEO STORICO DELLA LIBERAZIONE. PREMI PER IL SESSANTESIMO PER LE SCUOLE E I DOCENTI

“Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la dignità e la libertà,andate lì, o giovani, col pensiero, perché lì è nata la nostra Costituzione”(PieroCalamandrei, Discorso sulla Costituzione,Milano 26 gennaio 1955).


Il concorso,promosso nell’ambito delle manifestazioni per il 60° anniversario dell’inaugurazione del Museo e per il 70° anniversario della Liberazione, ha per finalità di rafforzare nei docenti e negli studenti il significato della visita come momento dell’esperienza didattica e come specifica occasione di apprendimento della storia della lotta di Liberazione a Roma capitale. In tal modo –risalendo alle origini resistenziali della democrazia repubblicana - si vuole evidenziare che nella scuola si possono acquisire conoscenze suscettibili di contribuire a formare una consapevole coscienza storica e civile del valore della legalità democratica e costituzionale.
Il concorso è riservato a docenti ed alunni delle classi delle scuole secondarie di primo e secondo grado, statali e paritarie, che visiteranno il Museo nel corso dell’anno scolastico 2015-2016.
Sarà pertanto cura dei/delle docenti che richiedono la visita di preparare adeguatamente ad essa le classi e di spiegare che la classe parteciperà al concorso.
Al termine della visita, ai/alle docenti delle classi verrà consegnata la scheda di partecipazione da restituire compilata e un kit di documentazione.
Ogni classe partecipa con uno o più lavori, singoli o di gruppi non superiori a cinque studenti/esse. I lavori debbono riferirsi direttamente all’esperienza didattica della visita guidata al Museo.
I premi saranno divisi in due categorie relative agli studenti/esse, delle scuole secondarie di primo grado e delle scuole secondarie di secondo grado, mentre peri/le docenti la categoria sarà unica.
Inoltre,sarà assegnato un premio per categoria speciale per gli istituti d’istruzione artistica, relativo ad un’ipotesi progettuale per il muro sbrecciato del campo sportivo del Collegio Santa Maria,adiacente al Museo (l’assegnazione del premio non comporterà la realizzazione dell’ipotesi).

Per ogni categoria saranno in palio:
1° premio:buono acquisto di € 500 per libri, materiali e strumenti informatici
2° premio:buono acquisto di € 300 per libri, materiali e strumenti informatici
3° premio:buono acquisto di € 200 per libri, materiali e strumenti informatici

Gli elaborati delle due categorie principali per gli studenti/esse consisteranno:
-         Testi scritti: temi, articoli, saggi brevi,eventualmente illustrati con immagini di repertorio
-        Comunicazione visiva: disegni, poster, pannelli, pieghevoli, realizzati prevalentemente amano con didascalie e testi a carattere storico
-        Fumetti:realizzati con disegno a mano, in b/n o colore, con le tecniche della fumettistica,
-        Servizi fotografici (max 10 immagini) con didascalie storiche.
-        Brevi audiovisivi (max 20’) che non possono consistere solo nell’intervista ad una persona, ma richiedono brevi passi di narrazione e commento storico

Gli elaborati per i/le docenti consisteranno: testo espositivo di minimo 5 e massimo 10 cartelle da 3000 battute (spazi inclusi) con la descrizione delle ipotesi e gli obiettivi della azione didattica realizzata, i metodi e gli interventi, i risultati raggiunti.
Gli elaborati per categoria speciale per gli istituti d’istruzione artistica, relativo ad un’ipotesi progettuale per il muro sbrecciato consisteranno: bozzetto/bozzetti per uno o più opere decorative, figurative o simboliche da realizzarsi nello spazio urbano indicato, accompagnati da breve relazione descrittiva sui contenuti e sulle tecniche.
Gli elaborati presentati non saranno restituiti e i concorrenti firmeranno una liberatoria che ne autorizzerà l’uso gratuito da parte del Museo per le sue attività e la consultazione e  riproduzione parziale per motivi di studio nell’archivio.

Scadenza per l’invio dei lavori 20 maggio 2016

sabato 10 ottobre 2015

Offerta formativa 2015-2016

Alla pagina Programma 2015-2016 si possono leggere tutte le informazioni sui contenuti e sulle modalità di accesso alle attività di quest'anno.

Gli appuntamenti dovranno essere concordati con i referenti indicati almeno un mese prima, al fine di consentirci di predisporre un calendario sostenibile.

Considerati i vincoli di tempo e di spazio a nostra disposizione, non tutte le richieste potranno essere accolte, perciò si terrà necessariamente conto dell'ordine  in cui perverranno all'indirizzo e-mail: 

as-rm.didattica@beniculturali.it



lunedì 28 settembre 2015

L'archivio in agonia ... salvato dai ragazzi?

L'Archivio di Stato di Roma in queste settimane è  sui giornali per le grandi difficoltà causate dalla mancanza di risorse e di personale

La Repubblica
































ma anche per il lavoro del Servizio educativo:  


La Repubblica

martedì 1 settembre 2015

DOMENICA 6 SETTEMBRE GIORNATA EUROPEA DELLA CULTURA EBRAICA

Pisa, Gipsoteca di arte antica
Ore 17.45-19.00,

L'associazione Sound's good presenta

 
Conferenza: Un ponte di carta tra emancipazione e libertà. Gli ebrei in Italia: 1848-1945

convegno con il patrocinio della Camera dei Deputati, dell'Archivio di Stato di Roma, dell'Università La Sapienza di Roma e dell'Ordine degli Avvocati di Pisa

Presiede Maurizio Gabbrielli, presidente della Comunità ebraica di Pisa


Modera Maria Luisa Chiofalo, assessore ai Valori e alla Memoria del Comune di Pisa

 
 con

Monica Calzolari, Archivio di Stato di Roma

Valerio Di Porto, consigliere parlamentare

Gisele Levy, funzionario dell'Archivio di Stato

Paolo Orsucci, ebraista

M. Antonietta Quesada, Archivio di Stato di Roma

Marisa Patulli Trythall, Sponsored University Associate Georgetown

Lucia A. Vergine, avvocata

 
saluti finali

Daniele Bouchard, pastore valdese di Pisa, Livorno, Rio Marina/Elba

mercoledì 19 agosto 2015

Rendiconto di un anno di lavoro

Concluso l'anno scolastico 2014-2015,  in attesa della pubblicazione dell'offerta formativa per il prossimo anno, ci pare doveroso fornire un rendiconto dell'attività svolta.

Nelle 53 giornate dedicate alle attività educative,  di cui 26 destinate ai tirocini di alternanza scuola-lavoro, sono entrati in Archivio 904 ragazzi d'età compresa fra i 10 e i 20 anni.

Le scuole coinvolte sono state 15:

  1. IC Gaio Cecilio Secondo : http://www.icviadellaeroporto.it/index.asp;
  2. IC Sandro Pertini: http://www.scuolapertini.it/;
  3. IC Elsa Morante: http://www.icelsamorante.gov.it/;
  4. IC via Dal Verme: http://www.icviadalverme.gov.it/
  5. IC via Volsinio: http://www.istitutoviavolsinio.it/public/sitonew/.
  6. IC  Renato Villoresi: http://www.icviatorriani.gov.it/scuola-secondaria-di-1-grado/;
  7. IC Moscati: http://www.icviapadresemeria.it/index.php/mnscuole/mnsmedie/plesso-a-moscati;
  8. IC viale Vega (Ostia): http://www.comprensivovega.gov.it/;
  9. Istituto professionale di Stato Maffeo Pantaleoni (Frascati): www.maffeopantaleoni.it;
  10. ITTS J. von Neumann: http://www.vonneumann.gov.it/;
  11. Liceo  Vittorio Gassman: http://www.liceovittoriogassman.it/;
  12. Liceo classico Dante Alighieri: http://www.liceodantealighieri.it/;
  13. Liceo classico Chris Cappell (Anzio): http://www.liceochriscappell.it/;
  14. Liceo classico Giulio Cesare: http://www.liceogiuliocesare.it/pagina.asp?pagina=home;
  15. Liceo classico Terenzio Mamiani: http://www.liceomamiani.it/.
Presso il Liceo classico Giulio Cesare Monica Calzolari  ha presentato e avviato il progetto “I ragazzi del ‘99” relativo alla 1ª guerra mondiale.
  • giornata in collaborazione con l’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia -  ANRP sul rastrellamento del Quadraro, con la presentazione della ricerca avvenuta negli uffici della Prefettura per completare il censimento dei deportati finalizzato ad onorificenza alla memoria.
  • giornata di apertura straordinaria del primo maggio con presentazione al pubblico in Aula Lume dei documenti sull’occupazione nazi-fascista di Roma, di una mostra documentaria sul caso della Banda Spunticcia e di una presentazione power-point intitolata “Liberazione”.

Su richiesta di alcuni istituti, gli operatori del Servizio educativo hanno svolto anche interventi specifici nelle sedi delle scuole stesse:
  1. Nelle aule magne dell’Istituto professionale von J. Neumann (sede centrale e sede succursale)  è stato presentato l’Archivio e il suo patrimonio da Luigi Arbia, Monica Calzolari, Mariacristina Dioguardi e AndreaPapini.
  2. Presso il Liceo Classico Dante Andrea Papini ha guidato un gruppo di studenti impegnato nel riordino della biblioteca di istituto.
  3. Presso l’IC Gaio Cecilio Secondo Monica Calzolari  ha presentato un percorso documentario sulla "Tosca" di Puccini, alle classi che avevano assistito alle prove del melodramma presso il Teatro dell’Opera.

Il Servizio, inoltre, ha aderito al progetto dell’Associazione Italia Nostra intitolato “Le pietre e i cittadini”, organizzando in collaborazione con la Sezione Lazio il corso di aggiornamento per gli insegnanti.

Dalle attività svolte nel corso dell'anno, sono scaturiti alcuni primi importanti risultati nel campo della tutela degli archivi scolastici della città di Roma che, a seguito dell’ultima riforma che ha determinato un accorpamento di istituti scolastici, hanno subito gravi danni per via dei trasferimenti organizzati senza nessun criterio e in violazione del d.lgsl. 42/2004 dalla Provincia di Roma. In particolare:
  •  l’Istituto Caravaggio, Liceo artistico di via Argoli presso cui nel precedente anno scolastico il Servizio educativo dell’Archivio aveva condotto un progetto di analisi e schedatura in vista di un progetto di restauro della documentazione appartenuta alla famiglia di orefici romani Castellani, cofondatori del Museo artistico industriale di Roma, si è rivolto alla Soprintendenza archivistica per il Lazio che ha provveduto a un’ispezione dell’archivio scolastico e avendone riconosciuto l’interesse storico particolarmente importante ha erogato un finanziamento per la sistemazione dell’archivio scolastico e per il restauro di alcuni album di schizzi e bozzetti  degli orefici Castellani. Il restauratore ha poi coinvolto il gruppo di studenti che aveva partecipato al progetto  organizzato dall’Archivio di Stato l’anno precedente nelle le operazioni preliminari di depolveratura del materiale prima dell’avvio del restauro vero e proprio.
  •  la professoressa Grazia Palazzi della Scuola secondaria di primo grado “C. Cattaneo” , dopo aver seguito il corso di aggiornamento svolto con l’Associazione Italia Nostra, ha avviato un importante progetto volto al recupero degli archivi storici di alcune scuole primarie romane che sono confluiti presso l’IC Elsa Morante ( di cui la Cattaneo fa parte) a seguito delle riforme che hanno determinato l’accorpamento di diversi istituti scolastici. Particolarmente preziosi sono risultati i diari dei maestri che coprono l’arco cronologico che va dalla fine della Prima guerra mondiale alla fine della Seconda e che offrono uno spaccato sociale particolarmente interessante e toccante delle condizioni di vita dei bambini del ceto operaio, artigiano e impiegatizio che abitava i quartieri Testaccio e Ostiense.  Il progetto che è ora posto sotto la supervisione della Soprintendenza archivistica per il Lazio prevede il coinvolgimento degli studenti della scuola secondaria di primo grado nelle attività di recupero. Il progetto è stato redatto e si è alla ricerca di un finanziamento per effettuare la spolveratura e la sistemazione fisica dei materiali, operazione indispensabile per poter coinvolgere gli studenti nel lavoro di inventariazione e lettura. 

Questo blog nel corso dell’anno scolastico da febbraio 2014 fino a giugno 2015 ha avuto 5.671 visitatori e la.pagina Facebook ad esso collegata fino a giugno 2015 ha conseguito 473 mi piace di cui il 66% da donne e il 33% da uomini. 

Incoraggiati da questi risultati, ci prepariamo dunque ad affrontare con entusiasmo il prossimo anno scolastico!


giovedì 2 luglio 2015

Il caldo e i rimedi per curare la malaria

Scappate via, sloggiate, furistieri:


fora, pe ccarità, cch’entra l’istate.


Presto, fate fagotto, sgommerate,


ché mmommó a Rroma sò affaracci seri.


Nun vedete che ppanze abburracciate?


che ffacce da spedali e ccimiteri?


Da cqui avanti, inzinenta li curieri


ce mànneno le lettre a ccannonate.


Si arrestate un po’ ppiú, vve vedo bbrutti,


ché cqui er callo è un giudizzio univerzale:


l’aria de lujj’e agosto ammazza tutti.


Pe ppiú ffraggello poi, la ggente morta


séguita a mmaggnà e bbeve, pe stà mmale


e mmorí ll’ann’appresso un’antra vorta.



Giuseppe Gioacchino Belli



Per saperne di più: Tutto su Roma sparita


venerdì 26 giugno 2015

Contributi a progetti relativi al patrimonio storico della Prima Guerra mondiale (2015)

Termine di presentazione delle richieste: 15 luglio 2015

 Contributi finanziari a progetti relativi al patrimonio storico della Prima Guerra mondiale, anche di tipo conservativo e di digitalizzazione, dettagliatamente descritti e corredati da una ricca documentazione fotografica oltre che da informazione relative ai tempi e ai costi di realizzazione.

I contributi vengono erogati dalla Direzione Generale Belle Arti e Paesaggio a valere sul cap. di bilancio 5054 "Spese per il Comitato tecnico scientifico speciale per il patrimonio storico della prima guerra mondiale". 

Lo stanziamento di competenza per l'a. f. 2015 è di € 239.500. Al fine di finanziare il maggior numero di progetti e iniziative, ad ognuno di essi potrà essere concesso un contributo massimo di € 50.000.

Scarica il BANDO
 
Normativa di riferimento

    Legge 7 marzo 2001, n.78, “Tutela del patrimonio storico della Prima guerra mondiale”): artt. 255-264 e in particolare gli artt. 258 e 262 ;
    Decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (e successive modificazioni e integrazioni) - Codice dei beni culturali e del paesaggio e in particolare l'art. 11, comma 1, lettera i);
    Decreto del Ministro per i beni e le attività culturali 4 ottobre 2002, recante i criteri tecnico-scientifici per la realizzazione degli interventi di ricognizione, catalogazione, manutenzione, restauro gestione e valorizzazione delle cose di cui all’art. 1 della legge 7 marzo 2001, n.78.


giovedì 14 maggio 2015

La Brezza degli Angeli

Ricordare i bambini e i ragazzi vittime inermi della violenza nazifascista...

mercoledì 13 maggio 2015

Il Treno che Bucò il Fronte



Un documentario per conoscere e ricordare!

 

Italia 2012, Documentario, Regia: Stefano Ballini, Montaggio: Matteo Ceccatelli, Stefano Ballini, Fotografia: Cosimo Ballini, Produzione: Associazione Cinema Olimpia, Stefano Ballini, Voce Narrante: Fabio Crescioli, Durata: 79 Min, Colore.
Visibile gratuitamente su www.treno1944.com, No DVD, solo online.


sabato 18 aprile 2015

Le pietre e i cittadini - Conclusione del corso



 

Sabato 18 aprile 2015, presso l'incantevole sede dell’Archivio “Antonio Cederna”  a Villa Capo di Bove, Via Appia Antica 222, si è svolto il 5° Seminario del corso di aggiornamento per insegnanti Le pietre e i cittadini organizzato dalla Sezione romana di Italia Nostra con la collaborazione dell'Archivio di Stato di Roma.
 
Gli interventi sono stati di grandissimo interesse

   
 
Contesti di senso nel paesaggio urbano
Introduzione della Prof.ssa Annalisa Cipriani Direttore del Corso










 



Narrazioni  digitali della storia urbana:
il Web GIS della Roma del 700 nella  pianta  del Nolli
Le ricerche del Centro di Ateneo per lo Studio di Roma Università “Roma III” – CROMA
Dott.ssa Keti Lelo responsabile del laboratorio cartografico e di analisi territoriale 




















Il Progetto Web GIS dell’Archivio di Stato
Presentato dal Direttore Paolo Buonora



 
 

 

 










 





L'incontro si è concluso con un bellissimo concerto pianistico sul tema del mare e dell'acqua