venerdì 27 gennaio 2017

Per Giulio Levi (Roma, 2 febbraio 1921 - Stutthof, 15 ottobre 1945)







Giulio Levi, romano, a 23 anni   morì nel campo di sterminio di Stutthof. La sua storia è documentata nelle carte conservate dall'Archivio di Stato di Roma ed è stata narrata dagli studenti del Liceo classico Giulio Cesare e raccolta nel quaderno didattico pubblicato in collaborazione con l'ANRP - Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia, dall’Internamento, dalla Guerra di Liberazione e loro familiari.  In attesa di poter porre una pietra d'inciampo davanti alla porta del palazzo in cui abitava con la sua famiglia alla Passeggiata di Ripetta n. 16-18, lo ricordiamo in questa giornata della memoria attraverso una galleria di immagini. 




Foto di gruppo: in primo piano il federale Gino Bardi accanto al generale Reinert Stahel, primo comandante della piazza di Roma. ASRm, Corte d’Appello di Roma, Corte d’Assise Ordinaria, fasc. 2635.
Fascisti in marcia nella città. Asrm , Corte d’Appello, Sezione Istruttoria, fasc. 823.

Registrazione di Giulio Levi, matricola n. 4656 nella Lista di leva della classe 1921. ASRm, Distretto militare di Roma, Liste di leva, Classe 1921.

Lettera anonima dattiloscritta con una macchina “Corona”, 15 febbraio 1944 (timbro della Questura di Roma). ASRm, Corte d’Appello, Corte d’assise Sezione speciale, fasc. 15, vol. 4° “Perizie”, c. 1.


Lettera di Giulio a Tosca, Campo di Fossoli, 9 aprile 1944. ASRm, Corte d’Appello, Corte d’assise Sezione speciale, fasc. 15, vol. 1° “Atti istruttori”, c. 47 recto.
verso


Veduta del campo di Fossoli.  Sito web Fondazione Fossoli.
Scultura realizzata dagli studenti del Liceo artistico Caravaggio di Roma, esposta nel cortile di S. Ivo per l'anniversario della Liberazione di Roma. 4-6 giugno 2014.
Lettera di Giulio a Tosca, Campo di Fossoli, 9 aprile 1944. ASRm, Corte d’Appello, Corte d’assise Sezione speciale, fasc. 15, vol. 1° “Atti istruttori”, c. 46 recto. 
verso
Opera tessuta a telaio dagli studenti del Liceo artistico Caravaggio di Roma, esposta nella Biblioteca Alessandrina  per l'anniversario della Liberazione di Roma. 4-6 giugno 2014.
Scultura realizzata dagli studenti del Liceo artistico Caravaggio di Roma esposta nel cortile di S. Ivo per l'anniversario della Liberazione di Roma. 4-6 giugno 2014.
Copertina del quaderno didattico pubblicato dall'Archivio di Stato e dall'ANRP nel 2016. Il volume può essere richiesto al Servizio educativo scrivendo all'indirizzo: as-rm.didattica@beniculturali.it o all'ANRP: info@anrp.it.


La memoria non è un armadio in cui i ricordi vengono depositati passivamente, ma un continuo racconto di noi stessi, per assimilare il vissuto, superare gli eventi tragici e fare di quelli felici un elemento dell’identità personale.